La contesa musicale di Apollo e Pan

1528-1530

PIATTO

Ceramica, maiolica, (cotto porcellanato)

4×5 original

Diametro: 29,8 cm

Los Angeles, Los Angeles County Museum of Art

Iscrizioni:
Sul retro si legge: “De Apollo & Pa gli musicali / acce ti. / fabula y.”
Note:
Il piatto si presenta logorato lungo il bordo.

Provenienza:
Appartenuto alla collezione di G.H. Morland • successivamente passato alla Collezione William Randolph Hearst.
Bibliografia:
Catalogo della vendita della collezione G.H. Morland, 08 Maggio 1866, lotto n. 1866; Mallet 1988; Triolo 1996.
Commento dell’opera:
La storia raffigurata in questa maiolica è narrata nel Libro XI delle metamorfosi di Ovidio. Al centro della composizione su un’erbosa collinetta siede Apollo mentre sta suonando l’arpa; steso ai suoi piedi in primo piano, voltando le spalle all’osservatore, è raffigurato Pan, il dio dell’Arcadia, con una ciaramella in mano. Ai due lati, sinistro e destro, appaiono due figure maschili, entrambi con lo sguardo rivolto verso il centro,ovvero verso Apollo: l’uomo a sinistra, visibilmente più giovane, ritratto di profilo e avvolto in un mantello color blu; mentre l’uomo a destra si presenta con barba e baffi bianchi ed un turbante d’un acceso verde smeraldo, anch’egli di profilo, con un lungo abito arancione, e nella mano sinistra un bastone. In alto a destra è raffigurato lo stemma di questo servizio: si tratta di uno scudo a sfondo blu oltremarino con profilo giallo oro, sul quale campeggia un’aquila argentea ad ali spiegate; purtroppo ad oggi tale stemma non è ancora stato identificato.
Per realizzare la propria composizione, Xanto ha fatto uso di alcune stampe che circolavano all’epoca, in particolar modo la figura di Apollo è citazione letterale dal Parnaso di Marcantonio Raimondi da Raffaello (Bartsch 26, p. 244, n. 247); Pan steso in primo piano, invece, è tratto dalla Battaglia tra Romani e Cartaginesi di Marco Dente di Ravenna da Raffaello o Giulio Romano (Bartsch 27, p. 108, n. 420); il giovane uomo sulla sinistra è ripreso dall’incisione raffigurante il Martirio di San Lorenzo di Marcantonio Raimondi da Baccio Bandinelli (Bartsch 26, p. 135, n. 104); infine l’anziano col turbante è mutuato dalla stampa con Cristo alla tavola di Simone di Marcantonio Raimondi (Bartsch 26, p. 37, n. 23).

[C.G.]

Su gentile concessione del Los Angeles County Museum of Art di Los Angeles.

Leave a Reply

Your email address will not be published.