Piatto con la Natività

1538

Ceramica, maiolica, (cotto porcellanato)

Diametro: 26.7 cm

New York, The Metropolitan Museum of Art

Iscrizioni:
Sul retro si legge, in inchiostro “.1538. / L’utilnatal d’il re / dentor del mondo. / .X.”
Note:
Il piatto si presenta in buone condizioni conservative.

 

Provenienza:
Dono di f V. Everit Macy, 1927

Commento dell’opera:
L’Avelli qui, che si firma con la semplice “X”, sceglie per questo piatto un soggetto di tipo sacro: la Natività, sottolineandone il grande valore cristiano nell’iscrizione posta sul retro.
La natività di Gesù è narrata nei vangeli di Matteo e Luca, e la scena qui dipinta sembra più attinente al racconto di Luca, il quale fornisce alcuni dettagli come ad esempio che Maria, non appena dato alla luce suo figlio, lo avvolge in fasce e lo depone nella mangiatoia.
La scena è costruita in modo tradizionale: il bambino, un vispo bambino già più che neonato volge lo sguardo alla madre, è posto al centro e in primo piano, dietro di lui ai lati vi sono inginocchiati in adorazione Giuseppe, a sinistra, e Maria, a destra, accanto alla quale si intravedono il bue e l’asino. Sullo sfondo vi è la presenza dell’angelo, anch’egli in posizione orante.

 

 

 

[C.G.]

Su gentile concessione del Metropolitan Museum of Art di New York.

Leave a Reply

Your email address will not be published.