La morte di Laocoonte e dei suoi figli

1532

COPPA

La morte di Laocoonte e dei suoi figli

Ceramica, maiolica, (cotto porcellanato)

Diametro: 26cm

New York, The Metropolitan Museum of Art

Iscrizioni:
Sul retro in color blu è scritto: “1532 / Da Serpi Laocoonte, e, i figli / uccisi, / Nel II de la Eneida d Vgilio M / fra : xato A / da Rouigo, i / Vrbino”.

 

Note:
Il piatto si presenta in buone condizioni conservative.

Provenienza:
La coppa apparteneva al Principe Massimo Colonna di Roma • è passata poi a Londra nella collezione di Henry Oppenheimer • successivamente venduta da Christie’s nella sede londinese il 15-17 Luglio 1936, lotto n. 20.

 

Esposizioni:
Firenze 2012.
Commento dell’opera:
La coppa non riporta alcuno stemma, ma sul retro si ricava la fonte cui Francesco Xanto Avelli ha attinto per l’illustrazione: si tratta dell’Eneide di Virgilio, nel II Libro, ove appunto è raccontata la storia di Laocoonte.
Dopo lo sbarco dei Greci a Troia, quando finsero di rimbarcarsi, lasciando un cavallo di legno sulla riva, i Troiani incaricarono Laocoonte d’offrire un sacrificio a Poseidone chiedendogli di accumulare le tempeste proprio sulla rotta della flotta nemica. Laocoonte, il sacerdote d’Apollo Timbreo a Troia, stando sul punto di immolare a Poseidone un gigantesco toro, due enormi serpenti, Porcete e Caribea, uscirono dal mare e si avvolsero attorno ai suoi figli; Laocoonte si precipitò immediatamente in loro aiuto, ma invano, in quanto tutti e tre morirono soffocati.
Il richiamo ad un’incisione in particolare è davvero forte, e si tratta del Laocoonte di Marco Dente di Ravenna (Bartsch 26, p. 240, n. 243), che raffigura il celebre gruppo scultoreo dei rodiani Polidoro, Agesandro e Atenodoro, conservata in età romana nel palazzo dell’imperatore Tito, rinvenuto nel 1506 nel palazzo di Nerone sul Colle Esquilino nella Roma di papa Giulio II, al secolo Giuliano della Rovere.

[C.G.]

Su gentile concessione del Metropolitan Museum of Art di New York.

Leave a Reply

Your email address will not be published.